A Torino la banca dati dei tessuti

Una grande banca dati dei tessuti nella quale sono stati archiviati, con immagini ad alta risoluzione, più di 40.000 campioni che possono essere rintracciati in base alla similarità dei disegni, rielaborati e abbinati con piastrelle, mobili, oggetti, edifici. È attraverso un inedito matrimonio tra creatività e tecnologia che Torino punta a riconquistare un ruolo centrale nel fashion.
 L’iniziativa è dell’Associazione Universo Design, sede operativa in via Bertola 47, costituita da quattro professionisti: Silvia Pagliai, per oltre 40 anni disegnatrice di tessuti per griffe italiane e internazionali e per interni di automobili, Consolata Pralormo, da 30 anni nel campo della creatività e degli eventi, Carla Gutermann, giornalista e Maria De Ambrogio, creatrice di moda. L’innovativo software è stato messo a punto da Ithaca, società del Politecnico e della Compagnia di San Paolo, che utilizza la stessa tecnologia per immagini satellitari e dati spaziali.
 Tutto nasce dalla collezione privata di Silvia Pagliai: oltre 40.000 tessuti creati per stilisti e atelier nazionali e internazionali, raccolti in 1.200 scatoloni e catalogati, oltre 400 pubblicazioni di moda e design.

I tessuti sono stati catalogati in categorie, sottocategorie e parole chiave. Sono state inserite informazioni di varie discipline e spunti sui campi di applicazione. L’archivio potrà essere consultato e utilizzato da studenti, creativi e aziende alla ricerca di ispirazione per prodotti e progetti. L’uso sarà gratuito per gli studenti, tramite abbonamento per aziende e stilisti.
 Il progetto Universo Tessuto, sostenuto da Camera di Commercio di Torino, Fondazione Crt, Reale Mutua Assicurazioni e Unione Industriale, è ambizioso: la seconda fase prevede il potenziamento del software e dell’archivio con l’acquisizione di nuovi fondi e l’informatizzazione del maggior numero di archivi dei settori moda e design, italiani e stranieri, con laboratori sperimentali, incontri e workshop e la pubblicazione online dei prodotti realizzati dai creativi.