Milano Unica

La sostenibilità è il filo conduttore della 28esima edizione Milano Unica (5-7 febbraio 2019) dedicata alle proposte tessili e accessori per la stagione primavera-estate 2020. Il Progetto Sostenibilità – ha detto il presidente di Milano Unica – nasce dalla visione di un’industria che, grazie alla creatività dei designer e l’abilità di manager e tecnologi nell’innovare i processi industriali, rende possibile trasformare i materiali in prodotti belli, ben fatti e anche rispettosi dell’ambiente. Sappiamo che non esiste un piano B: in un futuro non lontano senza processi di produzione più efficienti nell’uso delle risorse non potremo più permetterci la varietà, la ricerca estetica e di novità che sono il terreno elettivo della moda».

Area Sintesi
Le proposte di Milano Unica – non riguardano solo la sostenibilità. Presenti, come sempre, le Aree Sintesi, con i campioni di tessuti rappresentativi di ogni azienda, l’Area Filo Trend, dedicata alle tendenze a monte del tessile, e l’Area Vintage, insieme alle aree dedicate a Fashion Job, Woolmark, SMI – Sistema Moda Italia, Linen Dream Lab/Celc e agli sponsor Banca Sella, Caffè Toraldo e Lauretana. Tra le iniziative di maggior rilievo dedicate ai giovani, Milano Unica presenta Eyes on Me, la vetrina dei designer usciti dalle scuole di moda, mentre nelle Aree Speciali, oltre agli Osservatori Giappone e Corea, è presente Origin Passion and Beliefs, con una preview del Salone di luglio, che racconta la manifattura italiana del comparto moda e accessorio.

Area Tendenze
L’Area Tendenze di Milano Unica presenta i tessuti e gli accessori che le aziende hanno creato ispirandosi alle narrazioni e agli stimoli proposti dal direttore artistico di Milano Unica, Stefano Fadda in occasione della presentazione di novembre. Un affascinante viaggio tra epoche e generi musicali differenti in linea con il tema Music Menu.

L’ingresso in fiera è riservato agli operatori del settore.